È di luglio l’ultimo report realizzato da Hootsuite riguardo il mondo digitale e i suoi numeri. Tra i vari dati raccolti, ne spicca uno interessantissimo: le ragioni per cui le persone accedono ad internet sono molteplici, ma più della metà degli internet user mondiali entra in rete giornalmente per visionare video di vario tipo.  Questo mette in luce una caratteristica che appartiene specificamente alla nostra società contemporanea: si deve parlare di comunicazione video, perché il video è oggi il mezzo comunicativo più efficace. 

La comunicazione: l’elemento essenziale delle relazioni umane

Sono dati importanti nell’era della comunicazione, in cui se non comunichi non esisti. La comunicazione fatta in riferimento ad un prodotto, un brand o un’azienda è fondamentale oggi per il successo. Ogni volta che non si comunica, infatti, si perde l’occasione di mostrare agli altri il nostro valore, qualsiasi cosa sia ciò che vogliamo vendere: un brand, un prodotto, addirittura noi stessi come persone.  Il non mostrare valore, guardando il grande schema delle cose, porta ad un’altra conseguenza: perdere l’opportunità di migliorare la vita di qualcun altro. Sembra un’affermazione forte, ma se ci si pensa bene, niente di ciò che si fa, dentro o fuori il mondo del lavoro, è inutile. Magari è utile solo per una piccola porzione di esseri umani, ma l’utilità è, per questa piccola porzione, vitalmente importante.  “Sembra così banale, ma nelle relazioni, si deve comunicare” (Peter Krause). Sembra banale affermarlo, ma quante volte nelle relazioni personali il problema che sta alla base di tutti i piccoli problemi alla quale andiamo incontro ogni giorno è l’incomunicabilità? Il non riuscire ad esprimere la propria opinione, i propri sentimenti, la propria visione.  Considerando che l’uomo vive di relazioni, siano esse parentali, amorose, lavorative, ecco dunque che la comunicazione – e il saper comunicare – diventa essenziale. 

La comunicazione video: vendere di più e meglio

Il report di Hootsuite mette in evidenza un fatto interessante: il 51.6% dei motivi per cui gli utenti con accesso a internet ovvero 4,80 miliardi di persone utilizzano la rete è per guardare video. Si guardano video di critica su Youtube, video di gattini su Facebook, video di prodotti da acquistare su Instagram. Si guardano film, documentari, serie tv.  Comunicare attraverso il video è dunque una mossa vincente: questa è l’era in cui i video si consumano voracemente, per diversi scopi. Il video deve essere inserito nella propria strategia di marketing, se si vuole realizzarne una efficace e davvero utile.  I video che possono essere creati sono molteplici per tipologia e intento:

  • Per informare, educare, guidare il pubblico: in questo caso, perfette sono le video pillole. Video brevi e incisivi.  
  • A mostrare il funzionamento di un prodotto o di un servizio: i video tutorial, i quali possono essere di varie tipologie, pensati per differenti destinatari.
Origami by Pomikaki
  • A coinvolgere ed interagire con il nostro pubblico: i webinar, che danno la possibilità di parlare direttamente con esso, di creare l’occasione di confronto.  
  • A condividere i “dietro le quinte” della nostra attività: i video backstage permettono di far vedere ciò che sta dietro il prodotto, l’azienda, il brand. Chi ci lavora, qual é il processo produttivo, quali sono i segreti del mestiere.
Making of Pomikaki
Ancora, ovviamente, i video sono sempre realizzati per intrattenere, spesso per divertire.  Lo scopo finale della comunicazione video rimane quello di vendere di più e vendere meglio, in modo più efficace. E visti i dati, non è un intento ipotetico, ma la realtà: la comunicazione video permette di far acquistare di più perché è in grado di rappresentare in modo divertente, vero, diretto, veloce i valori che stanno alla base del nostro lavoro. 

TI É PIACIUTO?

Condividi l'articolo con tuoi amici!