fbpx
1 Maggio 2019 producer youcrea amministratore

Alcuni consigli per superare il panico da microfono

Per molti è davvero un problema riuscire a superare la paura del microfono e un corso di public speaking è sicuramente la risposta più adeguata.
In alcuni casi questa paura diventa una vera e propria forma di panico da microfono (su massimilianocavallo.com trovi interessanti approfondimenti).

come superare il panico da microfono

Il microfono è, infatti, uno degli ostacoli più grandi nella relazione con il proprio pubblico.

Tutto ciò è assolutamente normale, principalmente perché generalmente non siamo abituati a utilizzare il microfono per parlare, come non siamo abituati a sentire la voce amplificata e in genere non ci piace sentire la nostra prodotta da uno strumento esterno.

A tutti capita di sentire la propria voce in seguito a una registrazione e in genere a nessuno piace.

Questa percezione negativa non fa altro che amplificare il pensiero che al microfono sia peggiore, di conseguenza sale il disagio nell’utilizzo di questo strumento di fronte a un pubblico.

Questa sensazione spiacevole viene amplificata ed è tra le prime motivazioni che causano la fobia di parlare in pubblico, una percezione che aumenta se si sente la propria voce tremare e che porta a un vero e proprio blocco della presentazione.

I sintomi del panico da microfono possono essere molti, per esempio la tachicardia, le mani che tremano, il sudore, il rossore, ecc… per di più il tuo pensiero comincia a focalizzarsi su sensazioni negative, immaginando gli scenari peggiori.

Ma come dice la profezia che si auto-avvera, tutto ciò che pensi poi lo vedrai realizzato, ecco che se tenti di controllare le emozioni inizierai a mostrare un atteggiamento “bloccato”. Mentre ascolti il battito cardiaco che aumenta ti rendi conto che inizia inevitabilmente a battere più forte.

In questi casi, purtroppo, neanche le tecniche di rilassamento funzionano… il motivo? Perché inducono il soggetto a dare troppa attenzione ai propri pensieri e ai propri comportamenti, distogliendo l’attenzione dal pubblico di riferimento.

Come le tecniche di rilassamento risultano inutili, allo stesso tempo anche quelle di motivazione non aiutano a superare la paura di parlare in pubblico. L’atteggiamento motivazionale, infatti, ti permette di parlare in pubblico senza paura, in realtà si tratta di una soluzione momentanea, con l’illusione che la paura sia stata superata.

come superare la paura di parlare in pubblico

Perché si tratta solo di un’illusione? Perché fuori da quel clima motivazionale prestabilito, davanti a un pubblico “vero”, la paura torna anche più forte di prima. Per questo la pratica e l’esperienza sono importanti per imparare a gestire la propria presenza davanti al pubblico.

Tra le esercitazioni pratiche è previsto anche l’allenamento della voce, tratto spesso sottovalutato. Infatti, quando si evita di parlare in pubblico non si fa altro che rafforzare la propria paura, che a lungo andare si può trasformare in panico.

Non sempre è possibile sfuggire all’eventualità di esporsi e di parlare in pubblico, quindi talvolta diventa indispensabile e quando non potrai tirarti indietro dal parlare in pubblico dovrai essere all’altezza della situazione ed evitare di cadere nel panico.

Ma se rinunci confermi a te stesso l’inadeguatezza di parlare in pubblico, ricorda che le sensazioni che percepisci tu al 100% sono percepite dall’esterno al massimo al 20%, perciò se stai avvertendo rossore sul viso e voce tremolante, sappi che molto probabilmente il pubblico non se ne sta accorgendo.

Dunque sarebbe il caso di non “ascoltarsi” troppo, al contrario alza la voce un po’ di più rispetto al solito ed essa trasmetterà più sicurezza sarà più sicura, un volume più alto riuscirà ad attenuare il tremolio della voce e il cervello ti permetterà di agire di conseguenza.

Proprio come per la voce è necessario avere la giusta postura con i piedi ben piantati a terra e senza sfuggire allo sguardo del pubblico, piuttosto guarda negli occhi i tuoi interlocutori.

Massimiliano Cavallo

Tagged: , , , , , ,