fbpx
14 Giugno 2019 SaraMaurelli

Video case history: tutti i segreti per realizzarne uno perfetto

In questo articolo ti spiegheremo come creare un video case history per promuovere il tuo prodotto o il tuo servizio.

Avrai anche la possibilità di consultare le domande che noi utilizziamo per trasformare una semplice intervista in un racconto avvincente e potrai scoprire come convincere i tuoi clienti a rilasciare una intervista.

Prima di iniziare però partiamo subito dalle basi.

Che cos’è un video case history?

Come ogni case history questo tipo di video racconta una storia di successo, solitamente correlata da dei dati che la possano comprovare.

Questi video vengono creati con lo scopo di convincere il consumatore o il cliente ad acquistare un determinato prodotto o servizio e sono dei validi alleati per incrementare le vendite sia nel B2B che nel B2C.

Grazie a questa tipologia di video il tuo cliente infatti non solo vedrà come il tuo prodotto ha aiutato un’altra persona nello stessa situazione a risolvere un suo problema, ma si immedesimerà già in quella situazione, diventando molto motivato all’acquisto.

Vediamo adesso quali sono le caratteristiche che deve avere questo tipo di video per poter convertire davvero.

La base: un’ intervista al tuo miglior cliente

In questo video possiamo vedere come uno dei software di gestione social media più famosi nel mondo, Hootsuite, abbia aiutato il dipartimento marketing del brand di zaini Herschel.

Osserva come nel video si parli di Herschel ma come tutta l’attenzione sia focalizzata su come Hootsuite abbia notevolmente migliorato il lavoro dei membri del marketing dell’azienda e di come abbia reso molto più semplice la comunicazione e il lavoro fra di loro.

Per questo ti consigliamo di selezionare uno o alcuni fra i tuoi migliori clienti e di fare loro raccontare come il tuo prodotto li abbia aiutati.

Il tuo servizio o prodotto deve essere la soluzione ad un problema

Perché comprare il tuo prodotto e non quello di un tuo concorrente? Perché il tuo prodotto risolve un problema concreto e il video case history lo deve dimostrare.

Questo video ci racconta la storia di Brett, un paesaggista.
Il video però non racconta solo la sua storia ma anche un suo problema: Brett continuava ad acquistare strumenti che dopo poco si rompevano e che quindi gli impedivano di fare al meglio il suo lavoro.

Grazie a Stihl ha potuto invece contare su dei prodotti che, a differenza degli altri, sono di ottima qualità e che durano nel tempo, consentendogli di portare a termine ogni progetto.

Come è stato utilizzare il tuo servizio o prodotto?

Nel tuo video il cliente deve parlare non solo del tuo prodotto, ma anche di come è stata la relazione con la tua azienda (naturalmente questa relazione sarà stata positiva, altrimenti è meglio scegliere un altro testimonial).

In questo video il team marketing di GoPro spiega come Youtube abbia aiutato GoPro a diffondere il loro prodotto: come puoi vedere nel video si racconta anche di come Youtube sia stata molto disponibile ad aiutarli nel loro lavoro.

Che cosa è successo dopo l’acquisto del tuo servizio o prodotto?

Questa volta prendiamo come esempio un video case history che abbiamo realizzato per un nostro cliente.

Nel video possiamo vedere come Phase S.r.l,  grazie al suo sistema gestione dati Phase MES, abbia aiutato Gardiplast, azienda di stampaggio materie plastiche.

Osserva come si racconti tutto quello che è avvenuto in Gardiplast dopo l’acquisto di Phase MES: il controllo della produzione in ogni momento da remoto, la possibilità di dare al cliente risposte più immediate, la notevole diminuzione del tempo dedicato alla pianificazione della produzione e tanti altri vantaggi.

Oggi abbiamo visto quali sono gli elementi fondamentali di un  video case history, ma non è finita qui!

Ti diamo la possibilità di poter conoscere le domande che utilizziamo per trasformare una semplice intervista in una storia che converte e ti riveliamo i  segreti per convincere i tuoi clienti a rilasciarti una intervista.

Compila il modulo qui sotto per saperne di più!

Tagged: , , , , , ,